“Quando si diventa mamma?”, ti chiedi e richiedi in testa. Diventi mamma nel momento esatto in cui scopri che la tua mano a breve riceverà la stretta più forte di tutte; quella di tuo figlio. E quindi ti domandi cosa sapere sui neonati e cosa serve per un neonato. Una risposta completa ed esaustiva non ti potrà essere data da nessuno perché solamente tu col tempo scoprirai cosa c’è da sapere sul tuo piccolo. Essere genitore non è facile, ti mette di fronte a sfide, paure e ti mette in discussione. Ma essere genitore è anche quella forza della natura che ti fa scoprire realmente chi sei, quanto sei capace di dare, soprattutto quanto amore sei in grado di provare. Solo per lui! Dai sempre il massimo ma sei convinto che potresti dare sempre di più. A volte, hai il timore di sbagliare, di non fare le giuste scelte per lui e ti perdi nei pensieri. Fermati. Avvicinati alla culla. Lo vedi? È perfetto. Ed è merito tuo. Soffermati sul suo viso, sulle guance rosse e morbide. Stai sorridendo? Poi guarda i suoi occhi: quelle ciglia lunghissime, il taglio che sembra disegnato e pensi subito “Chissà da chi avrà preso!”. Sta dormendo e mentre dorme la sua bocca, piccola e cicciottella, cerca il ciuccio e la mano, chiara e paffutella, sembra così piccola e ti meravigli all’idea di quale carica essa sia capace di sprigionare. Così, non puoi trattenerti dal non dargli un bacio e di colpo sei ancora una volta, e sempre di più, invaghito, anzi stregato, dall’odore della sua pelle che ti accarezza immediatamente il cuore. volto-neonato-nudo È il tuo piccolo ed è perfetto, grazie a te. E per questo hai le carte in regola per essere un ottimo genitore. Non esiste un libro delle istruzioni perché sarà solo la pratica a tracciare la giusta via da prendere per crescere il tuo bambino… e te con lui.

Eccoti però 7 cose utili da sapere sui neonati

1 – Come far dormire il neonato:

Uno dei tanti dilemmi di mamma e papà alle dimissioni del piccolo arrivato è “Come devono dormire i neonati?“. Questo dilemma nasce dalla paura della SIDS (conosciuta anche come morte bianca o morte in culla), cioè la morte improvvisa dei bambini di età inferiore a un anno durante il sonno, di cui le cause ancora sono sconosciute. I pediatri però consigliano di osservare le pratiche del Back to sleep per limitare i rischi della SIDS. Il Back to sleep consiste in diverse raccomandazioni di natura preventiva da seguire, come far dormire il piccolo in posizione supina (a pancia in su), evitare cuscini e oggetti morbidi vicino alla testa e l’uso del ciuccio può essere protettivo. neonato-letto-sbadiglio-orso

2 – Dove devono dormire i neonati:

Persone che vorranno dire la propria su cosa fare o non fare non mancheranno mai, così come non ti risparmieranno sul come dovrebbe dormire tuo figlio: ti diranno che è meglio abituare fin da subito il bambino a dormire da solo nel suo lettino. In realtà, specialmente i primi giorni che seguono il parto, il bambino ha bisogno di ritrovare quel senso di sicurezza che aveva quando era nella pancia dalla mamma, quindi è proprio in questo momento che è fondamentale il contatto con te, la sua mamma, in grado di saperlo rassicurare. Inoltre, avere il piccolo vicino al letto permetterà una migliore gestione dell’allattamento nelle ore notturne, soprattutto senza stress per la mamma. Infine, forse non sapevi che il co-sleeping favorisce lo sviluppo dell’autonomia del bambino, aiutandolo a essere autonomo prima.

3 – Capire il pianto del neonato:

Quando i neonati piangono, stanno comunicando bisogni e necessità. È importante, però, che voi genitori non perdiate la pazienza nel tentativo di decodificare questi pianti e mantenere la calma perché è questione di tempo e imparerete a riconoscere i diversi pianti del piccolo che vi permetteranno di capire se il bambino ha fame, sonno o vuole essere cambiato. neonato-pianto

4 – Come vestire un neonato:

No ai bambini meringa! Anche se la paura che il bambino sia esposto al freddo e possa prendere la febbre è troppo grande, ricordate che la temperatura corporea di un neonato è più alta rispetto a quella di noi adulti: infatti, l’Organizzazione Mondiale della Sanità evidenzia che la temperatura centrale è normale se compresa fra 36.5 e 37.5°.

5 – Qual è il migliore latte per neonati:

Cara Mamma, il tuo latte è unico! “L’allattamento al seno costituisce il miglior metodo alimentare per garantire una sana crescita e un sano sviluppo dei neonati ed esercita un’influenza biologica ed emotiva unica sulla salute sia delle madri che dei bambini”, così riporta la Dichiarazione congiunta OMS/UNICEF. Allattare al seno il proprio bambino è il gesto più naturale di questo mondo, ma non per questo semplice e immediato. È fondamentale che tu parta col piede giusto: abbi piena fiducia del tuo corpo che continuerà a prendersi cura del tuo piccolo, proprio come ha fatto finora. Leggi ancora sull’allattamento: Allattiamo Insieme, Come allattare al seno tuo figlio in 5 mosse, La galega: la pianta dell’allattamento e Allattamento la tua dedica per lui.   neonato-allettamento -seno

6 – Coliche neonati cosa fare:

Hai presente la quiete prima della tempesta? Ecco, esattamente così potremmo descrivere quelle fastidiose colichette causate dall’aria nella pancia del tuo piccolo. I primi mesi, per molti bambini, possono essere accompagnati da pianti inconsolabili, improvvisi e senza una ragione apparente. La causa più frequente è per l’appunto la colica gassosa, che fortunatamente scompare intorno al quarto mese. Mettetelo a pancia in giù e massaggiategli il pancino; questa pratica potrebbe essere utile per aiutarlo a espellere l’aria. Anche la fitoterapia può dare una mano, clicca qui per saperne di più. neonato-sdraiato-letto-sorriso

7 – Come disinfettare il cordone ombelicale:

Come prendersi cura del cordone ombelicale è un altro degli interrogativi che creano ansia nei genitori. In realtà è molto semplice: basta una garza sterile imbevuta di alcool per pulire bene il moncone, dopo coprirlo con un’altra garzetta asciutta e fissarla con la rete elastica. In genere, il moncone cade tra la sesta e l’ottava giornata di vita del piccolo.   Essere genitori non è un mestiere e non esiste una scuola dove imparare come si fa il papà o la mamma. L’unico metodo di insegnamento è la vita stessa. Quindi, buttatevi in questa magica avventura che vi metterà faccia a faccia con l’amore vero, quello per il vostro piccolo. letto-piedi-famiglia